Il Treno di Federicus

Il Treno di Federicus: Viaggio in Treno Storico da Bari ad Altamura per la grandiosa festa in onore dell’imperatore Federico II di Svevia

Dopo alcuni mesi di attesa e con l’arrivo della stagione primaverile, tornano le attività di Rotaie di Puglia, giovane associazione impegnata nel diffondere il turismo su rotaia.
L’occasione è fissata per domenica 24 Aprile ed è data dalla bellissima festa medioevale Federicus che, come una macchina del tempo, riporta la città di Altamura indietro di secoli. Per tale circostanza Rotaie di Puglia riporta sui binari il Murgia Express, il fantastico treno storico delle Ferrovie Appulo Lucane.
Forse non tutti sanno che le Ferrovie Appulo Lucane possiedono un antico e meraviglioso treno che risale al lontano 1931.
Questo antico treno, dalla livrea bordeaux con una striscia nera centrale sulla quale sono segnate in bronzo il numero della vettura, la dicitura FAL e la classe di appartenenza, è dotato di carrozze di prima e seconda classe. Nelle due vetture di prima classe le pareti sono rivestite in legno pregiato di radica di noce e ci si può accomodare su poltroncine in velluto rosso a salottino con tavolino per quattro persone; l’arredamento, simile a quello di un salotto, è stato studiato per consentire ai viaggiatori di conversare, di conoscersi meglio e di scambiarsi le proprie esperienze di vita. Non un viaggio noioso, ma conversazioni intellettuali e letterarie mentre si ammira il paesaggio mozzafiato guardando fuori dal finestrino. In seconda classe ci si accomoderà, invece, su sedili in legno; i rivestimenti delle pareti non sono in radica e la cura del dettaglio dell’ambiente non è sfarzosa come per la prima classe. L’esperienza consentirà comunque di vivere i viaggi con i quali un secolo fa i nostri predecessori partivano con la speranza di avere un futuro dignitoso o, come purtroppo successo, verso il fronte di guerra con la speranza di poter fare ritorno a casa.
Grazie al Treno di Federicus, il prossimo 24 Aprile questa magia la si potrà vivere a bordo del Murgia Express che per l’occasione, partendo dalla stazione di Bari Centrale delle FAL, sarà poi una macchina che viaggerà nel tempo per condurvi direttamente nel medioevo quando sulla via del ritorno dalla sesta Crociata, Federico II di Svevia si fermò sull’altopiano delle Murge, nella Terra di Bari. L’imperatore, rimasto affascinato dalla bellezza dei luoghi e dal clima salubre e mite delle colline della Murgia, decise di costruire, nel 1232, una Cattedrale, attorno a cui riunì le popolazioni che vivevano nei piccoli villaggi della zona fu in quel momento che nacque la città di Altamura. A distanza di secoli sono gli eredi di quelle popolazioni ad omaggiare l’imperatore per ricordare il fondatore della città e il legame profondo che li lega. La venuta di Federico II in Terra di Bari viene rievocata da Federicus, la festa medievale che coinvolge tutta l’antica città federiciana. Essa, lungo le vie del centro antico è animata da una moltitudine di sbandieratori, tamburrini, giocolieri, artisti di strada e giullari, che durante le precedenti edizioni, hanno attirato migliaia di visitatori dai comuni vicini e turisti dall’estero.

ORARI ANDATA
Bari Centrale FAL 9:30
Bari Scalo FAL 9:35
Modugno FAL 09:55
Altamura 10:55

ORARI RITORNO
Altamura 16:00
Modugno 17:00
Bari Scalo FAL 17:20
Bari Centrale FAL 17:25

CONTRIBUTO DI VIAGGIO
Il contributo di viaggio richiesto si differenzia tra la scelta di prima o seconda classe.
Adulti 1a classe € 20,00
Adulti 2a classe € 18,00
Bambini da 5 a 11 anni 1a classe € 12,00
Bambini da 5 a 11 anni 2a classe € 10,00
Bambini da 0 a 4 anni gratuito

BIGLIETTERIA ONLINE
Per la distribuzione dei biglietti, Rotaie di Puglia si affida al portale Tourango.it che si appresta a diventare uno dei leader nel turismo esperienziale pugliese
È dunque possibile acquistare i biglietti comodamente online collegandosi al portale Tourango.it o direttamente ai link seguenti:

Biglietti di 1a classe
http://www.tourango.it/esperienze-di-viaggio/salento/137_il-treno-di-federicus-in-1-classe

Biglietti di 2a classe
http://www.tourango.it/esperienze-di-viaggio/salento/138_il-treno-di-federicus-in-2-classe

ALTRI PUNTI VENDITA
Associazione AISAF sede di Bari
Via Oberdan c/o Stazione Bari Sud Est
previo appuntamento
Cell. 392 0526404
Email: aisafgruppobari@gmail.com
Facebook: aisaf gruppo bari

INFORMAZIONI E CONDIZIONI
Associazione Rotaie di Puglia
Cell. 3471225188
Email rotaiedipuglia@gmail.com
Web www.rotaiedipuglia.it

Il viaggiatore è tenuto a presentarsi in stazione almeno venti minuti prima rispetto alla partenza del treno storico per favorire un corretto incarrozzamento. Si consiglia l’utilizzo di abbigliamento comodo.

Pranzo di Pasqua e Pasquetta da FalsoPepe a Massafra

L’Enoteca FalsoPepe di Massafra ha organizzato per i giorni 27 e 28 marzo 2016 2 menù per le festività pasquali.

Menù Pranzo di Pasqua

  • Cannoncino salato con verdure su fonduta di fiordilatte
  • Capocollo con insalata di carciofi e mele murgine
  • Burratina su gazpacho verde
  • Medaglione di lonzino con bietola e pancetta su crema leggera di patate al rosmarino
  • Ravioloni ripieni di carciofi su fondente di asparagi e capocollo croccante
  • Cosciotto di agnello farcito di borragine e caciocavallo, marretto e tortino di patate e lampascioni
  • Piccola pasticceria
  • Millefoglie alla crema con fragole e spuma al latte di mandorle

Costo di 40 € a persona compreso acqua e vini al calice o in bottiglia selezionati per l’occasione.

Menù Pranzo di Pasquetta

  • Capocollo con insalata di carciofi e mele murgine
  • Burratina su gazpacho verde
  • Cannolo salato con verdure su fonduta di fiordilatte
  • Tagliatelle di semola con fondente di asparagi , capocollo croccante e julienne di pecorino
  • Cosciotto di agnello farcito di borragine e caciocavallo , marretto e tortino di patate e lampascioni
  • Piccola pasticceria
  • Millefoglie alla crema con fragole e spuma al latte di mandorle

Costo di 30 € a persona compreso acqua e vini al calice o in bottiglia selezionati per l’occasione.

Per info e prenotazioni contattare: 348 0420541

Vendita Trulli in Puglia

La Vendita di Trulli in Puglia è un’occasione che molte agenzie immobiliari pugliesi non si lasciano sfuggire. Il territorio della Valle d’Itria, al confine della Murgia e del Salento, è ricco di questa tipologia di costruzione che consiste in casette in pietra con il tetto a forma di cono e mura che spesso hanno uno spessore superiore al metro tanto da essere considerati caldi d’inverno, se opportunamente riscaldati internamente, e freschi d’estate grazie allo spessore delle mura dipinte con calce bianca che riflettono i raggi del sole. La richiesta di Trulli in Vendita in tutta la Puglia ha avuto una crescita continua da quando molti canali stranieri, tra i quali la BBC e molti canali giapponesi, hanno iniziato a trasmettere servizi sulla regione Puglia, sulle sue bellezze naturalistiche, culturali e paesaggistiche. Il mistero della forma particolare di queste costruzioni, ha attratto, in Puglia, migliaia di acquirenti soprattutto stranieri che, spesso anche a cifre considerevoli, si sono aggiudicati il loro Trullo dove poter trascorrere le loro vacanze in totale relax immersi tra piantagioni di ulivi secolari nel territorio che si estende tra i comuni di Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca.
Le agenzie immobiliari che si occupano della vendita di Trulli dispongono di siti web online con i quali possono far raggiungere le loro offerte in qualsiasi parte del mondo. Il costo di un Trullo in Vendita parte da poche migliaia di euro in caso di trulli che necessitano di ristrutturazione che a volte richiede anche lo smontaggio della maggior parte delle pietre che lo compongono, fino ad alcune centinaia di migliaia di euro per i complessi di trulli. A differenza di come si viveva in Trullo nei secoli scorsi al giorno oggi vivere in un trullo ristrutturato e dotato di ogni comfort è tutt’altra cosa. Esistono trulli rimessi a nuovo che sono dei veri gioielli di architettura, in cui gli spazi preesistenti sono stati ottimizzati in modo da ricavarne di nuovi e molto più funzionali.

Benvenuta Primavera con Antonella Ricci il 21 Marzo 2016

Locandina Benvenuta Primavera
Locandina Benvenuta Primavera

Presso la Med Cooking School di Ceglie Messapica, lunedì 21 marzo 2016, si svolgerà un corso per appassionati di cucina durante il quale, lo chef Antonella Ricci, guiderà i partecipanti nella realizzazione di 3 primi piatti dedicati alla primavera:

  • Ravioli al verde di Bietola con ricotta e vongole dell’Adriatico;
  • Risotto di crostacei e carciofini al limone;
  • Paccheri farciti di Vitello e ristretto di arrosto al timo.

Gli interessati potranno richiedere informazioni tramite il sito della scuola.

Le 12 Città Bianche d’Italia

E’ di questi giorni un articolo uscito sul sito dell’ANSA che parla di 12 tra le più belle città bianche italiane selezionate da Skyscanner, il motore di ricerca internazionale di voli, senza finalità di vendita, che permette agli utenti di navigare tra i prezzi e le destinazioni delle offerte di volo e di confrontare le diverse offerte disponibili. Molte di queste città sono in Puglia, regione che vanta un continuo aumento delle ricerche riguardanti i voli verso gli aeroporti di bari e Brindisi. Le città bianche pugliesi sono:

  • Ostuni, la città bianca per eccellenza con le sue case del centro storico imbiancate di calce ;
  • Locorotondo, con il suo caratteristico centro storico di forma circolare ed anch’esso imbiancato di calce;
  • Cisternino, nel centro della Valle d’Itria, famosa per le sue macellerie nelle quali è possibile assaggiare le specialità di carne arrosto come le bombette di maiale;
  • Martina Franca, si distingue per lo stile barocco dei palazzi nobiliari, il rococò della Basilica di San Martino e le splendide logge in ferro battuto;
  • Ceglie Messapica, famosa per il suo Castello Ducale appartenuto alla famiglia dei Sanseverino e per la Scuola Internazionale di Gastronomia;
  • Molfetta, con il duomo dedicato a San Corrado, edificato tra il 1150 e la fine del Duecento ed il borgo antico costruito con chianche e chiancherelle bianche;
  • Trani, la sua Cattedrale si erge imponente sull’azzurro del mare adriatico vicino al Castello Svevo, voluto e costruito da Federico II.

Le altre città bianche d’Italia, sono: Siracusa con la parte antica della città sull’isola di Ortigia in Sicilia; Matera, il cui rione Sassi fa parte del patrimonio mondiale dell’Unesco, in Basilicata; Atrani sulla Costiera Amalfitana in Campania, definito uno dei borghi più belli d’Italia, piccolo gioiellino con appena 845 abitanti; Ascoli Piceno capoluogo delle Marche da visitare la cattedrale di Sant’Emidio, patrono della città, con maestosi soffitti; l’Isola di Levanzo, la più piccola delle Isole Egadi in Sicilia.

Ezio Bosso a Ostuni il 17 Agosto 2016

Il prossimo 17 agosto 2016 il compositore e direttore d’Orchestra Ezio Bosso, che si è recentemente esibito sul palco dell’Ariston in occasione del Festival di San remo 2016, terrà un concerto al Foro Boario di Ostuni. La notizia è stata data in anteprima, sul proprio profilo Facebook da Niki Maffei, Assessore al Turismo e allo Spettacolo dellla Città di Ostuni che da tempo collabora con l’agenzia barese Bass Culture organizzatrice dell’evento.

I biglietti per il concerto di Ezio Bosso a Ostuni sono disponibili in prevendita sul circuito Bookingshow.com da venerdì 26 febbraio.

Per informazioni chiamare il 393 9639865, oppure scrivere a info@bassculture.it.

Gabriella Genisi presenta Spaghetti all’Assassina a Ceglie Messapica

Proseguono gli appuntamenti della Rassegna L’Otto Marzo organizzata dall’APS Gioia. Venerdì 11 marzo Gabriella Genisi presenta “Spaghetti all’Assassina” (Sonzogno Editore). Ore 18:30 presso Art Cafè (via Muri) – Ceglie Messapica (Br)

Proseguono gli appuntamenti della Rassegna L’Otto Marzo organizzata dall’APS “Gioia”. Venerdi’ 11 marzo Gabriella Genisi presenta “Spaghetti all’Assassina” (Sonzogno Editore).
Ore 18:30 – Art Cafè (via Muri) – Ceglie Messapica (Br)

La quinta indagine del commissario Lolita Lobosco sarà protagonista del secondo dei cinque appuntamenti dedicati all’universo femminile. “Spaghetti all’assassina” è un connubio fra romanzo giallo e ricette di cucina che stuzzicano l’appetito, senza dubbio ben riuscito. Con questo noir entriamo prepotentemente in una Bari ricca di colori, suggestioni e tradizioni. La Genisi conosce bene i meccanismi del giallo e confeziona anche questa volta un romanzo avvincente.

Dialoga con l’autrice, Giusy Santomanco.

Dal libro al piatto. Dopo la presentazione seguirà una degustazione di spaghetti all’assassina preparati con i prodotti biologici offerti dall’Azienda “Le Terre dell’Oasi-Torre Guaceto”, Presidio Slow Food.

Copertina Libro Spaghetti all'Assassina
Copertina Libro Spaghetti all’Assassina

La trama. Per cucinare gli spaghetti all’assassina, il piatto più famoso di Bari, ci vuole la padella in ferro nero che si trova solo nella città vecchia. Ed è proprio lì che sorge il ristorante di Colino Stramaglia, inventore della famosa ricetta. Una mattina di primavera, all’apertura del locale, il grande chef viene trovato morto ammazzato in maniera talmente efferata da far sospettare un torbido movente passionale. Quale grave sgarbo avrebbe commesso l’illustre personaggio per meritare una fine così orrenda? E quanti misteri si celano dietro al mondo sempre più competitivo dell’alta cucina? Fra le persone informate sui fatti, un affascinante cuoco algerino, una spogliarellista brasiliana e un capocameriere con un’aria da becchino uscito da un film western. A indagare è il commissario Lolita Lobosco, che stavolta trova imbrattate di sangue le sue due attività preferite: l’amore e la cucina. Sullo sfondo di una città sempre più pulp, una nuova intricata indagine, con fosche tinte da noir mediterraneo, metterà a dura prova l’abilità e l’istinto della caparbia e affascinante investigatrice barese.

Gabriella Genisi è nata nel 1965, abita vicino al mare, a pochi chilometri da Bari. Appassionata di arte, cucina e letteratura è organizzatrice della rassegna letteraria “Il libro possibile” a Polignano a mare. Ha scritto numerosi libri e alcuni suoi racconti sono presenti in antologie. Con la casa editrice Sonzogno ha pubblicato La circonferenza delle arance (2010), primo caso della commissaria Lolì che ha ispirato la serie televisiva per la Rai scritta da Gabriella, sceneggiata da Ivan Cotroneo e interpretata da Micaela Ramazzotti. Successivamente Uva noir, Giallo ciliegia, e Gioco pericoloso.

La Rassegna “L’Otto Marzo” è organizzata con il Patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, in collaborazione con le attività commerciali e le associazioni locali.

Media Partner: Idea Radio

Fonte: http://www.valleditrianotizie.it

Franciacorta Unione di Passioni a Borgo Egnazia

Il 28 febbraio 2016 si è svolto a Borgo Egnazia, in collaborazione con il Consorzio Franciacorta, un importante seminario organizzato dalla Fondazione Italiana Sommelier di Puglia il cui presidente è Giuseppe Cupertino. Sono stati degustati 8 Franciacorta delle più rinomate aziende del consorzio. L’evento ha fatto il pieno di appassionati di enogastronomia provenienti non solo dalla Puglia ma anche dalla regioni vicine. In allegato il video dal profilo YouTube del delegato Giovanni Semeraro.